Lavaggio Nasale: come possiamo farlo col nostro aerosol

Andare a fare il lavaggio nasale con l’aerosol è non solo possibile ma anche molto efficiente. Di solito, l’aerosol è utilizzato in tutte le case per riuscire a curare le diverse patologie delle vie respiratorie superiori ed inferiori.

Di base viene scelto in particolare per la tosse, per l’asma cronico, per alcuni tipi di sinusiti, per la bronchite e anche per altre infezioni. Possiamo trovare infatti nel nostro aerosol un’ampolla in cui viene versato il farmaco prescritto dal proprio medico, o anche diversi altri tipi di soluzioni, che vengono nebulizzate dall’aerosol e poi rilasciate nel tubo in direzioni delle cavità orali o nasali. Tuttavia c’è da dire che l’aerosol è un’ottima scelta non solo per l’acquisizione di farmaci, ma anche per effettuare una serie di lavaggi nasali. Al posto dei normali farmaci si possono utilizzare anche delle soluzioni naturali, come ad esempio acque con sali minerali specifici.

Durante la stagione fredda è molto utile fare dei lavaggi nasali anche per riuscire a prevenire l’intasamento del naso dal muco. Umidificare bene il naso e quindi andarlo a disinfettare con cura, fa sì che le nostre cavità nasali siano non solo sempre pulite e libere dai germi ma che si possa anche respirare molto meglio. I lavaggi di base sono spesso consigliati anche quando abbiamo già il raffreddore e ci ritroviamo le mucose infiammate.

Inoltre il lavaggio nasale rappresenta anche essenzialmente un’ottima terapia per riuscire a curare i bambini, in merito c’è da dire che i dati dimostrano infatti che nei primi anni di vita è possibile contrarre fino a 8-9 raffreddori l’anno, se invece attuiamo l’aerosolterapia durante l’infanzia la situazione può decisamente migliorare. Si può anche evitare la somministrazione di pillole e sciroppi che difficilmente convincono i bambini, ma al tempo stesso la pulizia del naso attraverso il lavaggio consente di alleviare tutti i fastidi del raffreddore, soprattutto notturni che non permettono al bambino di dormire.

Di norma la pulizia delle cavità nasali è svolta dalle ciglia nasali, che sono dei piccoli bastoncini che oscillando nel nostro naso lo tengono libero da ogni batterio portato dalle secrezioni. Durante il raffreddore questo movimento delle ciglia è rallentato, è proprio per questo che la pratica dei lavaggi può andare a ristabilire il normale equilibrio idroelettrico, riportando la giusta umidità alle cavità nasali.

Se volete scegliere tra tutti i modelli di aerosol in commercio e capire quale fa al caso vostro, vi consiglio di consultare il sito https://aerosolmigliore.it/

Author Image
admin